Svinando: Vermentino Bianco I.G.T. Toscana 2008

Con piacere accogliamo questa pubblicazione da parte del sito www.svinando.com
completa di video degustazione che vi consigliamo di guardare per intero direttamente sul sito : Degustazione Vermentino bianco podere Scurtarola 2008

Valutazione Svinando: 87

Pierpaolo Lorieri, artigiano del vino. Il suo Vermentino è figlio di una filosofia produttiva che prevede pochi interventi in cantina, nessuna filtrazione nè chiarifica: Pierpaolo preferisce farsi guidare dalla sua sensibilità enologica per i tempi di travasi e imbottigliamenti

Il suo Vermentino 2008 è il risultato di due anni di affinamento in cantina, e altrettanti in bottiglia, che danno la possibilità di vivere l’esperienza di un assaggio “crudo”, di un vino non plasmato ma rispettato, atteso, cresciuto col tempo, lontano dagli stereotipi dei bianchi fruttati e floreali. Note di lievito, di pane cotto, sentori minerali. Poi la bocca, tanto tonda all’inizio, appagante, quanto sapida nel finale. Vino da interpretare, da capire, che evolve nel bicchiere. Prodotto di un vero artigiano, a basso contenuto di solfiti!
Da oltre 150 anni la famiglia Lorieri produce vino dai vigneti dei Colli di Candia, tra boschi di pini, eriche, ginepri e mirto, tra terrazzamenti, retti da muri, realizzati come 2000 anni fa solo con zolle erbose “todiche”. Il nome del podere deriva dal termine dialettale “Scurtarola”, usato per indicare la scorciatoia; è indicato come “viottolo della scurtarola” lo stradello che congiunge, passando attraverso i vigneti del Candia, la periferia di Massa con la città di Carrara, passando proprio accanto alla casa costruita dal bisnonno Federico. La tenuta si estende su un terreno collinare di oltre 5 ettari, sulla sommità del Colle Gioiello. La vite qui coltivata, affondando le proprie radici tra queste stratificazioni di arenarie e argille, riesce ad estrarre oltre all’acqua necessaria alla fotosintesi, una grande quantità di minerali, che si traducono poi nei vini in gusti intensi e bouquet inconfondibili.